Corriere – “No alla cementificazione di Braccagni”

Gli ambientalisti esprimono preoccupazione sul polo logístíco – Maremma ambiente a rischio`. E’ quello che sostiene “Per la Difesa del Suolo in Maremma” , il coordinamento delle associazioni e dei comitati ambientalisti della Provincia di Grosseto tra cui Italia Nostra, Maremma Viva, Wwf Grosseto, Associazione Partecipazione e trasparenza Mandano, Circolo Legambiente Manciano, Coordinamento Polo Logistico Braccagni, Gruppo Tradizioni Popolari Galli Silvestro, La Sentinella della Maremma. “La minaccia, questa volta – sostengono gli ambientalisti – viene dal consumo pesante di suolo agricolo in uno degli ultimi territori ancora liberi, che in questi anni ha risentito meno della crisi, facendo leva sulle ricchezze naturali e i suoi prodotti. La Provincia e il Comune di Grosseto stanno progettando la cementificazione di 200 ettari per fare realizzare a una società privata poli logistici, intermodali e industriali a Braccagni, facendo leva soprattutto sulle esigenze del settore agroalimentare. E’ la prima conseguenza del futuro corridoio tirrenico. -> leggi articolo

Questa voce è stata pubblicata in Rassegna stampa. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...