Terra rubata alla Terra

di Andrea Marciani, Circolo Legambiente Manciano
Mentre l’imperativo di “arginare il consumo di territorio” sembra essere diventata una priorità per politici ed intellettuali italiani, si prepara in tutta Italia un colossale e fulmineo saccheggio di territorio agricolo.
L’attacco viene da un settore che reputavamo amico e che fino a ieri avevamo sostenuto a spada tratta: la produzione elettrica da fotovoltaico. Gli attori del saccheggio invece sono sempre gli stessi: la speculazione economica in combutta con la casta politica dei gaudenti imprevidenti.
La congiuntura che rende il saccheggio attuabile e urgente è quella data da una cospicua discesa del costo del pannello fotovoltaico (oltre il 30%) incrociata al perdurare, fino alla fine del 2010 degli alti incentivi previsti dal Contoenergia 2007 (in media € 0,38 x kW prodotto).

Le cifre del saccheggio
Le conseguenze per l’occupazione
Le conseguenze per il paesaggio
Conseguenze Alimentari e Strategiche
Cosa fa il resto del mondo – > leggi articolo

Questa voce è stata pubblicata in SI FotoVoltaico. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...