Il Tirreno – «Io sono cresciuto qui e dico no»

Dal gruppo facebook alle leggi la “resistenza” di un cittadino Patrizio Galeotti spiega perché ha scelto di mobilitarsi contro il progetto Pilt: «Danni alla memoria, all’ambiente, al paesaggio» Non siamo certo un paese in rivolta Pacifici e rispettosi, però vogliamo l’informazione che fin qui è mancata Nel nome della bellezza – Patrizio Galeotti è nato agli Acquisti e cresciuto a Braccagni correndo «nei campi del piano di Montepescali dove oggi vogliono costruire il polo logistico». Su Facebook ha fondato il gruppo “No al polo logistico di Braccagni” (169 gli iscritti a ieri). di Sara Landi -> leggi articolo

Questa voce è stata pubblicata in Rassegna stampa. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...