Lo scavo archeologico e il No della Soprintendenza


Indizi toponomastici e una fitta presenza di ossa umane e di materiale ceramico, smossi da lavorazioni agricole, hanno indotto un gruppo di archeologi ad intervenire urgentemente al fine di tutelare la zona limitrofe all’area interessata dal futuro Polo logistico-intermodale da ulteriori manomissioni.
La campagna di scavi, benché superficiale e limitata ad una piccola estensione, ha portato alla luce interessanti reperti che hanno confermato una ricca frequentazione datata, ad ora, tra la fine del VI sec. a.C. e l’XIV secolo. Nell’occasione della presentazione dei reperti dello scavo a Braccagni Mario Cygielman, Archeologo direttore coordinatore della Soprintendenza Archeologica della Toscana, ha detto NO al Polo Intermodale di Braccagni. (per approfondimenti vedi qui)

Questa voce è stata pubblicata in Scavo Archeologico. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...